TORNA IL PREMIO CIAMPI : PREMI SPECIALI A LUCIA RANGO E SARA JANE GHIOTTI

Dopo lo stop forzato dovuto all'emergenza sanitaria ed all’improvvisa scomparsa del caro Michele Manzotti, il Premio Ciampi riparte con rinnovato slancio dando vita ad una nuova edizione che prenderà avvio il prossimo 19 gennaio, una data che è diventata un appuntamento imprescindibile per tutti noi.
Per il 2023, in occasione del quarantatreesimo anniversario della scomparsa di Piero, saranno molte le città italiane ad omaggiare il grande artista livornese, grazie a tanti artisti e realtà associative (a partire dall’Arci) che l'associazione Premio Ciampi considera vicine per sensibilità artistica ed attitudine. Si partirà il 14 gennaio da Camaiore e si concluderà Venerdì 27 gennaio a Torino.
Ma l’iniziativa troverà il suo momento principale proprio giovedì 19 gennaio a Livorno dove la mattina alle ore 12 in via Roma ci sarà un saluto in musica, a cura di Andrea e Nino Pellegrini, alla casa natale di Piero Ciampi ed a quella di Amedeo Modigliani poste, per un meraviglioso scherzo del destino una di fornte all'altra. Un modo per omaggiare e far incontrare, attraverso la musica, i due grandi artisti livornesi.  La sera alle ore 21.00 presso il Teatro delle Commedie la serata, ad ingresso libero, sarà aperta da un intervento di Marco Lenzi, compositore e musicologo da sempre appassionato e studioso dell'artista livornese e, dopo la lettura di alcune poesie di Piero Ciampi da parte di Aldo Galeazzi, saranno assegnati due Premi Speciali. Il primo verrà consegnato a Lucia Rango che ha fatto rivivere la voce di Piero Ciampi nella versione del brano Non chiedermi più, incisa con lui nel 1967, con l’arrangiamento curato da Elvio Monti. Il brano, rimasto inedito per oltre 50 anni, è infatti contenuto nella ristampa dell'album Lucia Rango Show, curata dall’etichetta Anni Luce e realizzata grazie al lavoro di ricerca della giornalista Lucilla Chiodi, con il titolo di “Lucia Rango canta Piero Ciampi”. La ristampa, uscita in un’edizione da collezione contenente foto e materiali originali, costituisce un documento storico preziosissimo per tutti gli appassionati di Ciampi e della musica italiana in generale. Il disco contiene 15 brani, di cui 12 firmati proprio da Ciampi, tutti cantati dalla Rango. Tra questi, il duetto che non venne mai incluso nel master finale del disco. La canzone (reinterpretazione di un brano presente nel primo 33 giri di Ciampi, Piero Litaliano) è inoltre il primo e unico brano a due voci mai inciso dal cantautore livornese.
L'altro riconoscimento speciale sarà consegnato alla cantante e arrangiatrice Sara Jane Ghiotti che presenterà, in concerto, l'album ‘Non Siamo tutti Eroi’ (AlfaMusic). Si tratta di un progetto che indaga l’universo poetico di Piero Ciampi, dopo uno studio approfondito che ne ha rivelato il lato umano, fatto di debolezze, fedi e cadute. Per il disco Sara Jane ha selezionato alcuni brani in modo da far rivivere catarticamente il suo difficile e controverso rapporto con la donna, attraverso l’esecuzione da parte di organici interamente femminili dei suoi arrangiamenti (Vanessa Cremaschi, violini e viola, Giovanna Famulari, cello, Ornella D’Urbano, pianoforte, Elisabetta Rossi, arpa, Marcella Carboni, arpa, Samantha Binotti, vibrafono, Veronica Perego, contrabbasso, Laura Klain, batteria, Laura Rocchegiani, sassofoni, Valeria Sturba, theremin, Laura Avanzolini, voce, Barbara Piperno, voce e Lorena Chiarelli, voce), una sorta di riconciliazione, prima di tutto personale che finisce per assumere una dimensione più universale.
Le iniziative del 19 gennaio segnano per tutti noi il punto di partenza di un’annata che si concluderà nel novembre del 2023, in cui il Premio Ciampi riprenderà la sua piena attività con eventi, iniziative ed il ritorno del Concorso Musicale Nazionale, il cui bando sarà scaricabile dal sito dell’associazione (www.premiociampi.it) che premierà, come sempre, il miglior brano inedito e la migliore cover di un’opera di Piero Ciampi. Del resto i difficili anni recenti ci hanno resi consapevoli della perenne attualità di un artista capace di andare al cuore dei sentimenti come Piero Ciampi. Proprio per questo siamo felici di proseguire con il nostro Premio provando a renderlo sempre più duttile e capace di aprirsi alle più nuove istanze creative. Un pensiero sicuramente condiviso da chi ci conosce e apprezza da tanti anni.
Ricordiamo che il Premio Ciampi città di Livorno è organizzato dall’Associazione Premio Ciampi e dall’Arci Livorno con il contributo di: Comune di Livorno, Regione Toscana, Fondazione Livorno, Fondazione Teatro Goldoni.